Esiti Bandi di gara

Asta pubblica per l’alienazione dell’immobile di proprieta’ comunale sito in Vado Ligure, frazione Valle di Vado, via Piave n. 202, Catasto Fabbricati foglio 11, particella 162, subalterno 2 (in allegato Bando di gara e relativa documentazione).

Scadenza: ore 12,00 del giorno 14 dicembre 2015. 

Migliore offerente: Segnaletica Novarese S.r.l. con sede in Varese, Via Bagaini 15 - offerta di € 3.800,00

Avviso per manifestazione di interesse ed invito a presentare offerta entro le ore 12.00 del 04 Dicembre 2015.

 In allegato avviso per manifestazione di interesse, n. 4 rilievi fotografici delle apparecchiature specialistiche, fac simile 1) di offerta economica, fac simile 2) di domanda di ammissione e certificazione sostitutiva di certificazione per contraenti con la P.A.

Ditta aggiudicatrice: R.G. Restauro Conservativo srl con sede in Via S. Luca 5/9 - Genova

Ribasso: 29,728%

Importo: € 55.343,49 oltre € 5.310,47 per oneri di sicurezza non soggetti a ribasso d'asta e IVA di Legge

Ditta aggiudicatrice: ICOSE S.p.A. con sede legale in Regione Bovina 2 - Paroldo (CN)

Ribasso del 25,521%

Importo: € 246.426,30 oltre € 14.500,00 per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso d'asta e Iva di Legge

 

Aggiudicazione definitiva: Società Markas S.r.l.– c.f./p.i. 01174800217 Importo di aggiudicazione pari a Euro 1.326.007,80 oltre oneri per la sicurezza euro 2.250,00 ed I.V.A. nella misura di legge pari a euro 53.130,31 - ribasso 5,555% 

Esito di gara - Asta pubblica per l’alienazione dell’immobile di proprieta’ comunale sito in Vado Ligure, frazione Valle di Vado, via Piave n. 202, Catasto Fabbricati foglio 11, particella 162, subalterno 2 

Aggiudicazione definitiva: Società Markas S.r.l.– c.f./p.i. 01174800217 Importo di aggiudicazione pari a Euro 1.326.007,80 oltre oneri per la sicurezza euro 2.250,00 ed I.V.A. nella misura di legge pari a euro 53.130,31 -  ribasso 5,555%

Apertura offerta economica: 03 Settembre 2015 ore 16,00

Scadenza presentazione offerta: ore 12,00 del 01.09.2015

Orari di apertura Ufficio Protocollo: da Lunedì a Venerdì : ore 8,30 - 12,00

Martedì e Giovedi: ore 15,00 - 17,00

In allegato documentazione di gara

DATE PREVISTE PER IL SOPRALLUOGO OBBLIGATORIO (da concordare con il Responsabile del Servizio, sig. Elvio Dante, al n. 019-886350) : 23-07-15, 27-07-15, 30-07-15, 04-08-15 dalle ore 10,00

-----------------------------------------------------------------------------------------------

Risposte a FAQ

1) D.: L'art. 10 del Disciplinare di gara cita "La relazione illustrativa dovrà articolarsi in un elaborato che non dovrà superare n. 40 pagine formato A4, da scrivere con carattere Times New Roman dimensione 12". Si richiede se sia possibile inserire allegato oltre le 40 pagine dell'offerta tecnica

R.:

La relazione illustrativa dovrà limitarsi nei termini delle indicazioni fornite (massimo 40 pagine, formato A4, carattere “times new roman” dimensione 12), senza la possibilità di inserire allegati, fatti salvi gli elementi di seguito riportati:

  1. certificazioni di cui al punto B.1 della TABELLA 1) “ELEMENTI TECNICO-QUALITATIVI” ;
  2. certificati di prodotto attestanti la conformità alla norma UNI EN 13432/2002 di cui al punto B.5 della TABELLA 1) “ELEMENTI TECNICO-QUALITATIVI” ;
  3. certificazione di cui al punto B.7 della TABELLA 1) “ELEMENTI TECNICO-QUALITATIVI” ;
  4. la documentazione attestante la spesa da sostenere per la fornitura delle attrezzature di cui al punto B.8 della TABELLA 1) “ELEMENTI TECNICO-QUALITATIVI” .

2) D.: In riferimento al criterio di attribuzione del punteggio B.8 "Piano di rinnova e caratteristiche delle attrezzature utilizzate nel centro cottura", si richiede di comprendere se detto piano di rinnovo debba considerare solo interventi presso la cucina o se invece possa considerare anche interventi al di fuori della cucina.

R.: Il Piano di rinnovo e caratteristiche delle attrezzature di cui al punto B.8 della TABELLA 1) “ELEMENTI TECNICO-QUALITATIVI” riguarda esclusivamente il centro cottura: il punteggio pertanto sarà assegnato con riferimento a tali interventi. Proposte concernenti interventi al di fuori della cucina possono eventualmente inserirsi nell’ambito del punto D.1 della TABELLA 1) “ELEMENTI TECNICO-QUALITATIVI (“Piano delle manutenzioni ordinarie e straordinarie”).

3) D.: Si richiede di conoscere da parte dell'attuale gestore, i costi annuali delle utenze del centro cottura oggetto di volturazione

R.: Al fine di ottenere i dati relativi ai costi annuali delle utenze, sarà inoltrata formale richiesta all’attuale appaltatore e i dati saranno resi pubblici non appena la richiesta sarà riscontrata.

4) D.: In riferimento al criterio di attribuzione del punteggio B.1 "Modalità di selezione e di controllo adottate nei confronti dei fornitori e sistema di tracciabilità dei prodotti acquistati: il punteggio nei termini massimi attribuibili sarà assegnato alle ditte in possesso di certificazione UNI EN ISO 22000:2005 ovvero UNI 22005:2008", si richiede se la certificazione richiesta debba essere posseduta da parte dell'impresa concorrente alla gara

R.: Le certificazioni richieste al punto B.1 della TABELLA 1) “ELEMENTI TECNICO-QUALITATIVI” ai fini dell’assegnazione dei punteggi relativi devono essere possedute dall’impresa concorrente.

3) D.: Informazioni circa i costi annuali delle utenze del centro cottura oggetto di volturazione

R.: Nell'anno 2014 sono stati sostenuti costi relativi alle utenze del Centro cottura per un importo di complessivi euro 9.622,23 

 

 

 

 

Aggiudicazione definitiva: Consorzio Regionale Servizi Sociali C.RE.S.S. c.f./p.i. 02886440102 Importo di aggiudicazione pari a Euro 205.778,88 oltre oneri per la sicurezza euro 2.080,76 ed I.V.A. nella misura di legge -  ribasso 1,104%

Apertura offerta economica : 08 settembre 2015 ore 16,00

Scadenza ricevimento offerte: 03 Settembre 2015 ore 12,00

Orari di apertura Ufficio Protocollo: da Lunedì a Venerdì : ore 8,30 - 12,00

Martedì e Giovedi: ore 15,00 - 17,00

 

[[wysiwyg_imageupload:278:]]Risposte a FAQ Risposte a FAQ  

 

 

 

 

 

 

Risposte a FAQ 

1) Ai sensi dell'art.37 del CCNL Cooperative Sociali, la Ditta Cooperativa Sociale richiede l'elenco del personale in forza (sottoallegato A) da assorbire obbligatoriamente nel proprio organico

2) D.: il tempo di trasferimento degli operatori è ricompreso nel monte orario indicato nel Capitolato Speciale d'Appalto?

- R.: Si, il tempo di trasferimento degli operatori è ricompreso nel monte orario indicato nel Capitolato Speciale d'Appalto.

3) D.: Gli operatori utilizzano i mezzi propri per gli spostamenti sul territorio e quanti mezzi di trasporto fornisce l'attuale gestore del servizio:

- R.: Attualmente i mezzi sono forniti in parte dalla Ditta e in parte i dipendenti usano mezzi propri, secondo degli operatori in servizio

4) D.: La sede operativa sul territorio (punto 7.1 Oneri accessori del Capitolato Speciale d'Appalto) nel raggio di 40 km. dalla sede dell'Ambito Sociale Territoriale n. 26, potrà essere attivata in caso di aggiudicazione del servizio oppure è necessario possederla già in fase di presentazione dell'offerta?

- R.: Il Capitolato speciale d’appalto così dispone “...l’aggiudicatario “dovrà avere” ...., quindi l’attivazione deve avvenire in caso di aggiudicazione

5) D.: Quanti sono attualmente gli utenti del servizio, suddivisi per tipologia (anziani, disabili)?

- R.: Gli utenti del servizio sono attualmente circa 70 dei quali 6 disabili

6) D.: E' possibile conoscere uno storico dei km percorsi dagli operatori per lo spostamento quotidiano da un utente all'altro? E' previsto un rimborso km per gli operatori che utilizzano il proprio mezzo per lo spostamento quotidiano da un utente all'altro?

- R. I dati richiesti non sono quantificabili in quanto il rimborso degli “oneri accessori” è forfettario

7) D.: Il tempo di spostamento degli operatori é incluso nel monte ore previsto annuo di 10.337 h?

- R.: Il tempo di spostamento degli operatori è compreso nel monte ore annuo

8) D.: Le 8 h mensili di riunioni sono da considerarsi incluse nel monte ore previsto annuo di 10.337 h o sono da considerarsi in aggiunta e quindi a carico dell'aggiudicataria?

- R.: Le ore di riunione sono comprese nel monte ore annuo

9) D.: Quante ore svolge attualmente il Coordinatore del servizio?

- R.: Il ruolo di coordinatore viene attualmente svolto da uno dei sei operatori e il monte ore varia a seconda delle esigenze

10) D.: Qual è prezzo di aggiudicazione del servizio dell'attuale affidataria?

- R.: Il prezzo di aggiudicazione del servizio attuale è pari a € 542.692,50

11) D.: All'interno dell'Allegato 3 è riportata la seguente frase: "[] di aver provveduto, con le modalità di cui all'art. 106 c. 2 D.P.R. 207/2010 s.m.i., a recarsi sul posto dove debbono eseguirsi i servizi e a tal fine allega l'attestazione all'uopo rilasciata dalla Stazione appaltante"

- R.: Trattasi di refuso

12) D.: Si richiede lo stato di aggiornamento dei singoli operatori impiegati presso il servizio oggetto di gara, relativamente ai corsi di formazione

R.: L'aggiornamento è effettuato dall'attuale gestore

13) Il calcolo del punteggio per i corsi di formazione è assegnato in base alla durata del singolo corso

14) D.: Si richiede l'ammontare della spesa annua sostenuta per l'acquisto di prodotti per la pulizia degli ambienti

R.: I dati richiesti non sono quantificabili in quanto il rimborso degli "oneri accessori" è forfettario

15) La categoria del personale indicata nell'allegato 9 è "C1"

16) La fascia oraria dello svolgimento del servizio è la seguente: h. 07,30 – h. 12,30/13,00. Il servizio non viene svolto nei giorni festivi.

17) La documentazione allegata al progetto deve essere presentata solo nel rispetto di quanto contenuto e disposto nel Disciplinare di gara.

18) La distribuzione dell’utenza nei Comuni dell’AST n. 26 è, indicativamente, la seguente: n. 40/50 utenti nel Comune di Quiliano, n. 40/50 utenti nel Comune di Vado Ligure, n. 2/3 utenti nel Comune di Bergeggi, n. 15/25 utenti nel Comune di Spotorno.

19) Fermo restando che la modulistica allegata alla documentazione di gara è reperibile sul sito informatico del Comune di Vado Ligure, esclusivamente in formato pdf, si richiama il Disciplinare di gara al punto 5.4 ed in particolare: “Le dichiarazioni sono redatte preferibilmente sui modelli predisposti e messi a disposizione gratuitamente dalla Stazione appaltante sul sito www.comune.vado-ligure.sv.it che il concorrente è tenuto ad adattare in relazione alle proprie condizioni specifiche”. Per una più facile e corretta compilazione dell’istanza di partecipazione e delle dichiarazioni sostitutive, è opportuno utilizzare i moduli già predisposti e allegati al presente disciplinare di gara; gli stessi potranno essere comunque riprodotti dal concorrente mantenendo inalterato il contenuto.

20) Fermo restando quanto previsto nel Disciplinare di gara punto 6.1, la cauzione provvisoria prestata, oltre che conforme alle ulteriori prescrizioni del disciplinare di gara, deve:

  • essere prodotta in originale o in firma autenticata, ai sensi dell’art. 18 del D.p.r. 28.12.2000, n. 445 e s.m.i., con espressa menzione dell’oggetto e del soggetto garantito
  • riportare l’autentica della sottoscrizione (firma in originale)
  • essere corredata da una dichiarazione sostitutiva di atto notorio del fidejussore, che attesti il potere di impegnare, con la sottoscrizione, la società fidejussore nei confronti della stazione appaltante

21) Se trattasi di domanda presentata da consorzio di cooperative, l'istanza di partecipazione dovrà essere compilata e sottoscritta soltanto dal legale rappresentante del consorzio, mentre gli allegati a corredo dell'offerta dovranno essere compilati e sottoscritti da tutti i legali rappresentanti delle cooperative consorziate partecipanti alla gara.

Aggiudicazione definitiva: Società Cooperativa Sociale “PROGETTO CITTA’” – sede legale in Corso Italia 13/2 - 17100 Savona – P.IVA. 00955620091.

Prezzo di aggiudicazione: euro 645.793,95 oltre iva 4% euro 25.831,76 per complessivi euro 671.625,71 (ribasso offerto 1,288%) e nel dettaglio seguente:

- importo di aggiudicazione: euro 644.351,64 oltre iva 4% pari a euro 25.774,06 pari a complessivi euro 670.125,71

- oneri per la sicurezza pari a euro 1.442,31 oltre iva 4% compresa euro 57,69 per complessivi a euro 1.500,00 (non soggetti a ribasso);

Ditta aggiudicataria: G.R. Restauro Conservativo - Via S. Luca 5/9 - Genova

Ribasso: 29,728%

Importo di aggiudicazione: € 264.445,53 oltre IVA e oneri della sicurezza

Ditta aggiudicataria: Ditta A.Z. - Via De Gasperi 3/5 - Albenga (SV)

Ribasso: 35,370%

Importo di aggiudicazione: € 99.801,73 oltre IVA e oneri della sicurezza

Ditta aggiudicataria: Tripi Costruzioni - Viale Martiri della Foce 16 - Albenga (SV)

Ribasso: 26,888%

Importo di aggiudicazione: € 85.863,16 oltre IVA e oneri della sicurezza

Ditta aggiudicataria: Abbate Luca - Via Valgelata 2/2 - Finale Ligure (SV)

Ribasso: 29,600%

Importo di aggiudicazione: € 86.792,02 oltre IVA e oneri della sicurezza

Asta pubblica per l’alienazione dell’immobile di proprieta’ comunale sito in Vado Ligure, frazione Valle di Vado, via Piave n. 202, Catasto Fabbricati foglio 11, particella 162, subalterno 2 (in allegato Bando di gara e relativa documentazione).

Scadenza: ore 12,00 del giorno 21 luglio 2015.

 Impresa aggiudicataria: S.C.A. s.r.l. - Via Ceccardi 4/5 Genova

Ribasso del 27,512%

Importo: € 1.234.044,68 oltre oneri di sicurezza e IVA

Ditta aggiudicataria: Banco Popolare Società Cooperativa

Importo aggiudicato: € 8.100,00

Durata dell'appalto: dal 01/01/2015 al 31/12/2019

Esito di gara d'appalto mediante procedura negoziata ai sensi degli artt. 3 comma 40, 57 comma 6 e 122 comma 7 del D. Lgs. 12.4.2006, n. 163

Aggiudicataria: Impresa Giuggia S.r.l. di  Villanova Mondovì (CN)
Importo di aggiudicazione: ribasso del 50,800% € 161.579,37 oltre € 14.347,20 per oneri della sicurezza per complessivi € 175.926.57 oltre IVA