Ambiente

Si invitano gli utenti a prendere  visione dell'informativa, firmarla e allegarla all'istanza prescelta 

 Possono accedere al procedimento in via generale per la Regione Liguria  le seguenti categorie di impianti:

  1. Impianti termici civili aventi potenza termica nominale non inferiore a 3 MW e inferiore a 10 MW.
  2. impianto di riparazione e verniciatura di carrozzerie di autoveicoli, mezzi e macchine agricole con utilizzo di impianti a ciclo aperto e utilizzo complessivo di prodotti vernicianti pronti all’uso giornaliero massimo complessivo non superiore a 20 kg/giorno
  3. impianti di verniciatura di oggetti vari in metalli o vetro con utilizzo complessivo di prodotti vernicianti pronti all’uso non superiore a 50 kg/g
  4. impianti di saldatura e taglio termico di oggetti e superfici metalliche ferrose e non ferrose
  5. impianti di produzione di mobili, oggetti, imballaggi, prodotti semifiniti in materiale a base di legno con utilizzo giornaliero massimo complessivo di materie prime non superiore a 2000 kg/g
  6. impianti di verniciatura, laccatura, doratura di mobili ed altri oggetti in legno con utilizzo complessivo di prodotti vernicianti pronti all’uso non superiore a 50 kg/g
  7. impianti di tipografia, litografia, serigrafia con utilizzo di prodotti per la stampa (inchiostri, vernici e similari) non superiore a 30 kg/g
  8. lavorazioni meccaniche dei metalli e / o trattamenti superficiali e / o altre lavorazioni dei metalli
  9. impianti di produzione di ceramiche artistiche con utilizzo di materia prima non superiore a 3000 KG /g e di smalti, colori e affini non superiori a 50 KG/g
  10. impianti di sgrassaggio superficiale dei metalli con consumo complessivo di solventi non superiore a 10 kg/g e 2000 kg/anno e con consumo massimo teorico non superiore a 1000 kg/anno per le sostanze o i preparati etichettati con le frasi di rischio r40 ed r68
  11. impianti di torrefazione di caffè ed altri prodotti tostati con produzione non superiore a 450 kg/g
  12. impianti di tempra di metalli con un consumo di olio non superiore a 10 kg/g e 2.2 ton/anno
  13. impianti di utilizzazione di mastici e colle con consumo complessivo di sostanze collanti non superiore a 100 kg/g
  14. impianti utilizzati per la produzione di calcestruzzo
  15. impianti a ciclo chiuso di pulizia a secco di tessuti e pellami, escluse le pellicce, e dalle pulitintolavanderie a ciclo chiuso

Per la categoria " impianti a ciclo chiuso di pulizia a secco di tessuti e pellami, escluse le pellicce, e dalle pulitintolavanderie a ciclo chiuso":

  1. si continua ad applicare la deliberazione della Giunta regionale N. 759 del 09/07/07, approvata precedentemente all’entrata in vigore della dgr n. 1260/2010, per quanto attiene la documentazione da allegare alla domanda di autorizzazione ed i requisiti tecnico costruttivi e gestionali;
  2. si applica l’allegato 5 alla deliberazione 1260/2010, come modificato dalla d.G.R. 1420/11 per quantoattiene criteri procedure e disposizioni per le autorizzazioni generali
  3. si utilizza il modulo di Domanda di autorizzazione per lo stabilimento contenuto nell’allegato 1 alla D.G.R. n. 1260 /2010.

Si precisa che, al fine di stabilire le soglie di consumo o produzione, si deve considerare l'insieme degli impianti e attività che, nello stabilimento, ricadono in ciascuna categoria

Per scaricare la modulistica regionale per la tipologia produttiva di pertinenza clicca sul seguente link